Tossina Botulinica


La Tossina Botulinica è un farmaco che consente il trattamento delle rughe facciali da espressione ed il suo uso ai fini estetici, trova fondamento negli ottimi risultati ottenuti in campo medico per il trattamento di una vasta gamma di malattie caratterizzate da una eccessiva ed abnorme contrazione muscolare.

Il primo uso terapeutico della tossina botulinica infatti, ha trovato applicazione nel trattamento dello strabismo congenito ed oggi il suo utilizzo, si è notevolmente esteso tanto da riuscire ad alleviare situazioni patologiche non altrimenti curabili.

 

Come agisce la tossina botulinica

La tossina botulinica agisce contrastando in maniera fisiologica il principale meccanismo di formazione degli inestetismi cutanei dati dalle rughe di espressione. Attraverso la sua proprietà di rallentare la produzione di acetilcolina, la sostanza rilasciata dai nervi per trasmettere ai muscoli lo stimolo alla contrazione, la tossina botulinica, iniettata nei muscoli mimici facciali, ne riduce fortemente l’attività contrattile riducendo, altrettanto fortemente, la formazione delle pieghe che conseguono a tale attività. E’ proprio la contrazione dei muscoli facciali a determinare lo spostamento della cute da cui origina la formazione di pieghe che, con il tempo, si trasformano in indelebili segni ed  antiestetiche rughe da espressione.
Ogni volta che assumiamo atteggiamenti  quali: il corrugamento della fronte e delle sopracciglia, l’arricciamento del naso od il corrucciamento tipico dell’espressione preoccupata, determineremo altrettante sollecitazioni alla contrazione dei diversi muscoli mimici facciali che, a loro volta, azioneranno il meccanismo dello spostamento della pelle con la conseguente formazione delle pieghe facciali.
Grazie alla naturalezza del risultato, l’ampio margine di sicurezza garantito oltre all’assoluta innocuità del farmaco, il trattamento con la tossina botulinica, in poco tempo, ha conquistato medici e pazienti ed è diventato il trattamento più richiesto degli ultimi anni.

L’utilizzo della tossina botulinica in medicina estetica è autorizzato sia dalla severa FDA americana, sia dagli Enti europei.

 

Quali competenze richiede

Il trattamento con la tossina botulinica richiede abili mani di un professionista esperto e competente.
Per un corretto e sicuro uso della tossina botulinica per fini estetici infatti, è necessario conoscere bene, oltre la struttura, il meccanismo d’azione, le modalità di diluizione e la potenza biologica del farmaco, anche la precisa anatomo-fisiologia dei muscoli facciali, la loro funzionalità e le tecniche di trattamento delle singole rughe da espressione sia della parte superiore che della parte inferiore del volto.
E’ infatti con la precisa conoscenza di questi muscoli che è possibile stabilire le sedi di iniezione, i dosaggi e le diluizioni più adatti nonchè valutare sapientemente il  bilanciamento funzionale tra i vari muscoli e tenere in debito conto l’equilibrio tra muscoli agonisti e muscoli antagonisti.

 

Tossina botulinica: inestetismi da trattare

La Tossina Botulinica è pertanto il farmaco per il trattamento di quelle  rughe d’espressione, non altrimenti correggibili,  che sono tipiche soprattutto della zona perioculare, di quella tra le sopracciglia e della fronte.
Con la Tossina Botulinica pertanto, non si può intervenire sulle rughe o sui solchi causati dall’invecchiamento cutaneo o su rughe particolarmente profonde.

In particolare, con la Tossina Botulinica possono essere trattate:

  • rughe frontali (rughe orizzontali della fronte);
  • rughe interciliari;
  • rughe e solchi glabellari (tra le sopracciglia);
  • zampe di gallina (rughe intorno agli occhi);
  • rughe intorno alle labbra.

 

Come avviene il trattamento

Il trattamento è abbastanza semplice, di breve durata, viene fatto ambulatorialmente, non necessita di alcun esame diagnostico particolare e alla fine il paziente può riprendere le proprie attività senza alcuna restrizione.
C’è una prima e fondamentale fase relativa alla visita del paziente durante la quale il medico spiega la procedura, stabilisce quali rughe possono essere trattate, i risultati che si possono ottenere nonché quali muscoli facciali devono essere trattati.
E’ questo un momento molto importante ed essenziale per ottenere risultati apprezzabili.
La fase successiva sarà quella del trattamento vero e proprio.
Il farmaco viene iniettato, con una piccola siringa ed in moderata quantità, all’interno dei muscoli mimici  ovvero di quelli da cui originano le rughe d’espressione che si vogliono eliminare.
L’infiltrazione, di norma, è del tutto indolore
La seduta avrà una durata massima di 15 – 20 minuti.

 

Dopo il trattamento

Subito dopo l’infiltrazione, la zona trattata potrebbe presentare un leggero rossore che tenderà però a sparire nel giro di pochi minuti.
Sarà possibile tornare a truccarsi appena dopo 10 minuti dalla conclusione del trattamento e ci si potrà esporre al sole dopo circa 10 giorni.

La ripresa delle normali attività quotidiane sarà immediata.

 

Effetti e durata del trattamento

Le infiltrazioni con la Tossina Botulinica, per effetto del rilassamento del muscolo corrugatore, cominceranno a dare risultati apprezzabili dopo 2 – 5 giorni dal trattamento per definirsi e stabilizzarsi dopo  circa 10 giorni.
Il risultato che si otterrà, sarà un bellissimo ed estremamente naturale “effetto lifting”ed uno sguardo rilassato e ringiovanito.
Questa azione ha una durata di circa 3 – 4 mesi al termine dei quali si assisterà ad un lento e graduale ritorno del muscolo alla condizione iniziale senza reliquiati di alcun tipo. Ne consegue che, il trattamento con la Tossina Botulinica, può essere eseguito dalle 2 – 3 volte l’anno a seconda delle necessità ed esigenze del paziente.


Chiama