Biostimolazione


La biostimolazione è una metodica propria della medicina estetica molto importante nella prevenzione e nel trattamento dell’invecchiamento cutaneo. Ha lo scopo di “stimolare” il derma a produrre le sostanze che ne garantiscono l’elasticità e la tonicità oltre che il turgore: il collagene l’acido ialuronico, queste sostanze, infatti, con il passare del tempo tendono a diminuire e causare così il rilassamento cutaneo. La scelta del farmaco da utilizzare e il numero e la frequenza delle sedute varia a seconda del tipo di pelle e del problema presente (ovvero pelle con tendenza all’assottigliamento, alla disidratazione, all’invecchiamento fotoindotto, ma anche dovuto al passare del tempo).

L’effetto del trattamento è normalmente è quello di aumentare il turgore, l’idratazione e in generale l’aspetto cutaneo, oltre a permettere un’importante contrasto ai processi d’invecchiamento. La biostimolazione può essere seguita in associazione ad altre metodiche come peeling, luce pulsata, radiofrequenza a seconda delle diverse indicazioni.